In Parlamento / Politica

Nuovo Parlamento: chi sono e da dove vengono Deputati e Senatori

03
Novembre 2022
Di Paolo Bozzacchi

Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei. Benvenuti nel viaggio di The Watcher Post tra gli scranni del nuovo Parlamento. Abbiamo analizzato le bio dei poco oltre 600 abitanti del nuovo Parlamento e molte sono state le sorprese che abbiamo scoperto.

Anzitutto due inversioni di tendenza importanti. Il Parlamento che ospita l’Esecutivo Meloni è più anziano del precedente e con meno donne. L’età media di Deputati e Senatori è salita a 51,5 anni. E’ aumentata di oltre 5 anni alla Camera e di 3 anni al Senato. Giudicate voi se una maturità media più alta degli abitanti degli scranni sia un dato positivo o negativo per il Paese. Da destra si sottolineerà la maggiore esperienza, da sinistra i minori progressismo delle idee e freschezza dei protagonisti. Alla Camera ci sono zero under 30 e gli under 40 sono appena 65 su 400 (cioè 1,6 ogni 10 abitanti).

Davvero meno donne?

Se è vero che la compagine parlamentare al femminile (sorvoliamo sulla polemica della neolingua di gender) è diminuita, va registrato che quello della XIX legislatura è il primo leggero calo in oltre 20 anni. Nel 2001 le donne erano appena il 10,1% del totale dei Parlamentari, poi cresciute al 15,9%, poi al 19,6%, al 30,1% e al 35% nel 2018. Oggi siamo al 33%. Non crediamo sia da considerare una sconfitta. Piuttosto una sorta di consolidamento. Per le donne in Parlamento c’è comunque un maggiore ricambio rispetto agli uomini. Lo dimostra (potete leggerlo qui) questo studio di Openpolis che mette in luce come nella Top50 dei Deputati che abitano da più tempo Montecitorio, le donne siano solo 14. Unico gruppo Parlamentare a maggioranza femminile è Azione-Iv (55,5% di donne). In totale le donne alla Camera sono 129, al Senato 71.

I Parlamentari di lungo corso

Curioso il podio della classifica alla Camera: al primo posto l’On. Stefania Prestigiacomo (abitante degli scranni da 28 anni e 204 giorni), seguita dall’On. Giancarlo Giorgetti (26 anni e 180 giorni), a pari merito con l’On. Paolo Russo. Al Senato non c’è match e il podio è meno sorprendente: Sen. Pier Ferdinando Casini (39 anni e 116 giorni), Sen. Umberto Bossi (31 anni e 208 giorni) e Sen. Roberto Calderoli (30 anni e 195 giorni)

La provenienza dei Parlamentari

Non sarebbe Parlamento italiano se non incuriosisse il campanile di provenienza di chi lo abita. Il nuovo Parlamento è a trazione Mezzogiorno per quel che riguarda le provenienze. Un bell’articolo di Pagella Politica (potete leggerlo qui) sottolinea come oltre un parlamentare su 3 (34,1%) sia nato al Sud o nelle Isole. Il 25,9% è nato nel Nord-Ovest, il 21,5% al Centro e il 18,5% nel Nord-Est.
Il Partito con nettamente più Meridionali eletti in Parlamento è il Movimento 5 Stelle (ben 72%, vicini a 3 su 4), seguono con gran distacco Forza Italia (34,4%), FdI (32%), Azione/Iv (31%) e Pd (29,3%). Chiude buon ultima, per sua natura nordista, la Lega (17%).

Detto con chi state viaggiando, lascio a voi la parola su chi siete. Diceva Michelangelo Buonarroti: “Mettere in discussione se stessi è il modo migliore per capire gli altri”.

I

Articoli Correlati

Albus Silente
di Flavia Iannilli | 01 Ottobre 2023

Che mondo sarebbe senza Albus Silente?!

Meloni Legge di Bilancio
di Beatrice Telesio di Toritto | 30 Settembre 2023

I nodi del Governo Meloni tra Legge di Bilancio e flussi migratori