Innovazione

JCube tra le principali iniziative di CVC e Open Innovation italiane

25
Ottobre 2017
Di Redazione

E’ stato presentato ieri, durante lo SMAU di Milano, il secondo rapporto dell’ “Osservatorio Open Innovation e Corporate Venture Capital” promosso da Assolombarda, Italia Startup e  SMAU, in partnership con BTO Research e Cerved Group.

A ottenere un riconoscimento nella sezione dedicata alle esperienze italiane anche l’hub d’innovazione JCube del Gruppo Industriale Maccaferri che, attraverso la call di open Innovation “Gruppo Maccaferri Connect”, ha invitato i migliori ricercatori, innovatori, startup e PMI ad ampliare ulteriormente il network della corporate industriale e a sviluppare importanti progetti rivolti alle sue tre sub-holding: Gruppo SAMP (meccanica intelligente), SECI Energia (energie rinnovabili) e Naturalia Ingredients (settore food).

Il rapporto mette in evidenza un incoraggiante incremento dell’attenzione e dell’impegno che il mondo corporate italiano (comprese le PMI) sta riservando alla crescita e allo sviluppo del mondo delle startup.

Stando infatti agli ultimi dati (settembre 2017), nel nostro Paese le startup innovative iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese sono oltre 7.700 e possono contare complessivamente su ben 46.169 soci, di cui quasi 40 mila imprenditori (+13% rispetto al 2016) e circa 6.700 investitori in Corporate Venture Capital (+31%).

Analizzando quest’ultimo dato emerge come a investire in startup innovative siano società di tutte le dimensioni, anche se la presenza di CVC risulta relativamente più alta tra le imprese medio-grandi. Nello specifico detengono delle partecipazioni il 6,7% delle grandi società e il 2% delle medie, contro lo 0,6-0,7% di quelle più piccole.

 

Rossella D'Alessandro

Articoli Correlati

di Barbara Caracciolo | 29 Novembre 2022

Roma vuole Expo 2030. Tajani schiera anche il governo

di Paolo Bozzacchi | 29 Novembre 2022

Cosa bolle nella pentola Nato di Bucarest