Walking in the Bubble

Premio Paolo VI a Mattarella, Sangiuliano a Pompei, Tajani alla Luiss, Conou da Civita, protocollo Lombardia

29
Maggio 2023
Di Gianfranco Ferroni

L’Istituto Paolo VI di Brescia assegna il Premio Internazionale Paolo VI al presidente della Repubblica Sergio Mattarella: la consegna da papa Francesco avverrà oggi, nel giorno dedicato alla memoria liturgica di San Paolo VI e poco prima della ricorrenza del 60esimo anniversario della sua elezione al Pontificato, il 21 giugno 1963. «L’attribuzione al presidente Mattarella del Premio Internazionale Paolo VI intende sottolineare come l’azione politica e il servizio al bene comune nell’esercizio delle diverse funzioni istituzionali siano uno degli ambiti significativi in cui ciò può avvenire», ha affermato don Angelo Maffeis, presidente dell’Istituto Paolo VI di Brescia. L’istituto ha deciso di assegnare il premio internazionale a Mattarella «perché incarna l’idea della politica che papa Montini considerava un servizio allo Stato e alla collettività», ha sottolineato Andrea Riccardi, componente del comitato scientifico dell’Istituto Paolo VI, evidenziando «una consonanza e una continuità tra queste due figure pure lontani nel tempo e con curve esistenziali diverse», Mattarella e Paolo VI.

Agenda di oggi, lunedì 29 maggio, del ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano. A Napoli nell’Auditorium Museo Archeologico Nazionale per inaugurazione della mostra “Alessandro Magno e l’Oriente”. Quindi a Pompei all’anteprima stampa degli scavi nella Regio IX, in un’area di nuova indagine nell’ambito del progetto di tutela e manutenzione dei fronti di scavo del Parco archeologico: saranno illustrati i primi ritrovamenti di reperti e vittime dell’eruzione del 79 d.C. nel cantiere in corso.

Nella Luiss, nella romana viale Pola, oggi si terrà l’incontro “L’Italia e l’Europa: le sfide tra guerra e immigrazione”. Organizzato da Qn Quotidiano Nazionale in collaborazione con Giovanni Orsina e Lorenzo Castellani, rispettivamente Dean e Lecturer della Luiss School of Government, il ciclo di incontri ha lo scopo di creare opportunità di confronto tra i giovani studenti destinati a costruire il proprio futuro e i protagonisti dell’economia, della politica, della cultura dell’imprenditoria e del sociale, per raccontare le sfide del Paese che siamo e che verrà. Parteciperanno Antonio Tajani ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Agnese Pini direttore Quotidiano Nazionale, Maria Elena Cavallaro docente di Storia delle Relazioni Internazionali e Coordinatrice Master, Luiss School of Government.

Martedì 30 maggio, presso l’Associazione Civita, nella romana piazza Venezia, si parlerà di come aumentare il recupero e il riciclo della materia, riducendo allo stesso tempo la dispersione dei rifiuti, essenziale per abbattere le emissioni di Co2 e altri inquinanti e garantire davvero la sostenibilità delle attività economiche. Realizzare l’economia circolare non è utopia: lo dimostra il Conou – Consorzio Nazionale Oli Minerali Usati, che oggi rigenera oltre il 98% degli oli usati consentendo così anche un risparmio annuo di circa 130 milioni di euro sulle importazioni e l’utilizzo del petrolio. Se ne discuterà insieme a istituzioni ed esperti del settore nel summit Futuro Circolare, durante il quale il Consorzio presenterà il suo Rapporto Sostenibilità 2022. Un dibattito a tutto campo, arricchito da diversi punti di vista, sul modello economico circolare. Interverranno, tra gli altri, Riccardo Piunti presidente Conou – Consorzio Nazionale degli Oli Minerali Usati, Monica Palumbo partner Deloitte Sustainability, Roberto Giacomelli EY Partner Climate Change and Sustainability Services, Carlo Calenda segretario Azione, Stefano Ciafani presidente nazionale Legambiente.

Tutelare i minori online a contrasto di cyberbullismo e revenge porn: è questo l’obiettivo del Protocollo di Intesa che verrà presentato dal Corecom Lombardia e dal Garante per la protezione dei dati personali martedì 30 maggio presso il Belvedere Jannacci di Palazzo Pirelli a Milano. “Il protocollo ha l’obiettivo di diffondere iniziative e informare i cittadini su temi quali l’uso responsabile delle tecnologie da parte dei giovani e sensibilizzare sull’importanza di una buona educazione digitale che parta in primo luogo dalle famiglie e dalle scuole”, ha dichiarato il presidente Corecom Lombardia, Marianna Sala, “insieme al Garante Privacy ci impegniamo a realizzare corsi, convegni, incontri e momenti di confronto sui temi della protezione dei dati personali, sui fenomeni del cyberbullismo e del revenge porn e sulle più efficienti metodologie di prevenzione e di contrasto, attraverso la realizzazione di progetti comuni, che possano, da un lato, valorizzare le competenze e i poteri del Garante e, dall’altro, le esperienze e la presenza sul territorio del Corecom”. Al convegno interverranno il presidente della Giunta regionale della Lombardia Attilio Fontana, il presidente del Consiglio regionale della Lombardia Federico Romani, il presidente del Garante per la protezione dei dati personali Pasquale Stanzione il commissario Agcom Massimiliano Capitanio, il presidente dell’Ordine degli avvocati di Milano Antonino La Lumia, il presidente del Tribunale di Milano Fabio Roia.

Articoli Correlati

adolescenza
di Flavia Iannilli | 19 Giugno 2024

Cloudescenza

liste attesa
di Giampiero Cinelli | 19 Giugno 2024

Liste d’attesa, come ridurle attraverso la telemedicina