Salute

Salute, nasce Agemony il portale della longevità

18
Ottobre 2017
Di Redazione
Agemony è la crasi di "Aging in Harmony" che significa longevità in salute e nel pieno delle proprie facoltà mentali, cognitive ed emotive. Una lunga vita è auspicabile quanto più sia libera da malattie, cronicità, disabilità di ogni tipo. E per diffondere quella che è una vera cultura del benessere si sono coalizzati specialisti di eterogenea estrazione: nutrizionisti, cardiologici, medici e psicologi dello sport accomunati dall'imperativo assoluto di combattere le bufale e le fake news che affollano questi settori dell'informazione. Perché, come sottolineato anche dall'Organizzazione Mondiale per la Sanità, invecchiare è un privilegio e una meta ma anche una sfida. "E' un argomento che dovrebbe essere ai primi posti delle agende politiche visto che siamo nel pieno di una singolare 'rivoluzione demografica' in cui gli anziani stanno superando il numero dei giovani e il bilancio dei nuovi nati è negativo" spiega Massimo Spattini, Specialista in Scienza dell'Alimentazione e in Medicina dello Sport, Certified in Anti-Aging & Regenerative Medicine (ABAARM – USA) e Direttore Scientifico del Portale Agemony.comBasta leggere le statistiche: nel 2000 gli over 60 erano 600 milioni nel 2000, saranno 1,2 miliardi nel 2025 e 2 miliardi nel 2050. Inoltre la smaccata longevità del sesso femminile sta delineando un rapporto di 2 a 1 a favore delle donne anziane.
 
La situazione in termini di salute però non è rosea: un anziano su 4 'vanta' una malattia cronica mentre il 23,7% ha più di una patologia che 'assorbe' il 55% delle visite dal medico generico. Mentre gli over 65 con disabilità sono due milioni e mezzo di cui 1.8 milioni gravi e 270mila ospiti di strutture. La loro è una vita che spesso è sinonimo di emarginazione e abbandono: solo il 45% vede gli amici una volta a settimana e solo il 2% va al cinema o a teatro (dati Istat).
 
Eppure la piena autosufficienza nella terza, quarta e quinta età si potrebbe ottenere con una strategica prevenzione di molte malattie: "Se ci pensiamo bene iniziamo ad invecchiare sin dalla nascita", sorride Spattini, "e da quel momento, anzi, sin dalla vita intrauterina, iniziamo a gettare le basi della nostra salute futura. Agemony vuole gettare le basi di una cultura per la nascita di una nuova generazione di 'baby boomers' che vogliamo chiamare i 'successful boomers' richiamandoci al concetto anglosassone di 'successful aging'. Per farlo possiamo utilizzare le conoscenze di una (relativamente) nuova branca di conoscenze, l'epigenetica. Si tratta dello studio dei fattori ambientali (interni ed esterni all'organismo) che è in grado di interferire sul DNA. Come? Si è scoperto che alcuni fattori possono 'attivare' o 'disattivare' sia i geni buoni, protettivi, che quelli che determinano le malattie. E usando queste conoscenze possiamo gestire quelli a noi più favorevoli. Questo complesso di conoscenze è il fulcro della medicina anti-aging e ad questi cambiamenti è dovuto il 70% dei cambiamenti del nostro organismo".
 

Articoli Correlati

di Barbara Caracciolo | 29 Novembre 2022

Roma vuole Expo 2030. Tajani schiera anche il governo

di Paolo Bozzacchi | 29 Novembre 2022

Cosa bolle nella pentola Nato di Bucarest