Politica

Berlusconi a sorpresa sulla scheda elettorale. Il suo brand vale due milioni di voti

17
Ottobre 2017
Di Redazione

Forza Italia è pronta a giocarsi l’asso nella manica. Il partito di Silvio Berlusconi ha deciso di ricorrere all'arma finale: il cognome “Berlusconi” campeggerà nella scheda elettorale.Una mossa a sorpresa, una sugestione che affascina gli addetti hai lavori. Forza Italia affronterà insomma la battaglia elettorale come “se il capo ci fosse davvero, come se corresse al pari degli altri candidati, perfino come se potesse tornare a Palazzo Chigi”, si legge su Repubblica. In realtà ciò non sarà possibile a causa degli effetti della legge Severino a seguoto della condanna dell’ex Cav. del 2013.

"Berlusconi presidente", farà da cornice al nome e al simbolo Forza Italia che comparirà su ognuna delle liste del proporzionale nelle 28 circoscrizioni della Camera e nelle 20 del Senato, accanto al nome del candidato di centrodestra nei 231 collegi uninominali per Montecitorio. Del resto Silvio Berlusconi è il presidente di Forza Italia a tutti gli effetti. "Se Forza Italia viaggia attorno al 15%, il brand Berlusconi vale da solo almeno la metà" spiega il professor Nicola Piepoli. "Se vogliamo essere più precisi circa 2,5 milioni di voti vengono ancora spostati da quel cognome", conclude. La trovata è un classico escamotage salva-partito. Del resto, “lo stesso ex premier – scrive ancora Repubblica – ormai tiene acceso solo un barlume di speranza rispetto al pronunciamento della Corte di Strasburgo sui diritti dell'uomo sul suo caso”, previsto il 22 novembre.

Articoli Correlati

adolescenza
di Flavia Iannilli | 19 Giugno 2024

Cloudescenza

liste attesa
di Giampiero Cinelli | 19 Giugno 2024

Liste d’attesa, come ridurle attraverso la telemedicina