Innovazione

Nasce l’Academy della cybersecurity per i più piccoli

22
Febbraio 2022
Di Massimo Gentile
Ascolta l'articolo con Amazon Polly

Pochi giorni fa, esattamente l’8 febbraio, in tutto il mondo si è celebrato il Safer Internet Day, la giornata di sensibilizzazione sulla sicurezza digitale. Un’occasione in cui, anche su queste colonne, si è posto l’accento sull’importanza strategica delle competenze digitali soprattutto con focus sulle nuove generazioni. E non è un caso che proprio in quei giorni una delle aziende leader nel campo della cybersecurity a livello globale, Trend Micro, abbia lanciato il primo progetto in Italia dedicato alla formazione digitale dei bambini, dei genitori e degli insegnanti. Si tratta della Trend Micro Cyber Academy, uno strumento completo per migliorare la sicurezza e la consapevolezza online dei più piccoli. Il progetto fa parte del programma globale Trend Micro Internet Safety for Kids and Families e consiste nella divulgazione di una serie di lezioni video e di materiale formativo con la mission di migliorare le abilità digitali dei bambini, ma di farlo in modo coinvolgente.

IL CONTESTO
L’iniziativa affonda le sue radici in un dato di contesto. Durante la pandemia i bambini hanno raddoppiato il tempo passato online e sono esposti più che mai alle minacce come la visione di contenuti per adulti, il phishing o le truffe. Inoltre, rischiano quotidianamente di incontrare informazioni non adatte alla loro età, di condividere o pubblicare informazioni personali o di cedere dati sensibili ai malintenzionati senza rendersene conto. L’alfabetizzazione digitale è fondamentale per aiutare i più piccoli a evitare i rischi alla propria privacy e sicurezza, oltre a imparare come identificare ciò che è degno di fiducia online. Allo stesso tempo internet è una grande opportunità per i bambini sia da un punto di vista formativo che di crescita sociale, per questo sapersi muovere online è cruciale per poter approfittare dei benefici della tecnologia rimanendo al sicuro. «Internet ha fornito ai bambini un enorme supporto scolastico e sociale durante la pandemia, ma è prioritario che i più piccoli sviluppino le capacità per utilizzarlo in maniera sicura e responsabile – ha spiegato Lisa Dolcini, Head of Marketing Trend Micro Italia – il nostro obiettivo negli ultimi dieci anni è stato quello di riuscire a fornire il prima possibile quelle abilità fondamentali per il benessere online».

IL PROGETTO
La Cyber Academy si rivolge ai bambini dai 7 ai 10 anni e consiste di 10 lezioni sulla sicurezza internet che si focalizzano sulle password, l’autenticazione a due fattori, la privacy e le abitudini di comportamento sane. Le lezioni possono essere trasmesse on-demand dall’insegnante in classe oppure essere viste a casa e sono totalmente gratuite. In futuro saranno rilasciate altre lezioni che copriranno temi come il cyber bullismo, la gestione del tempo online e dei media. Ogni lezione è composta da: un video di tre minuti, un quiz, compiti da svolgere a casa e una parte finale dedicata a genitori e insegnanti.

Come ha ricordato su queste colonne pochi giorni fa proprio Gastone Nencini, Country manager di Trend Micro, è sbagliato demonizzare la tecnologia, inserendo solo divieti, perché l’errore molto spesso è insito nell’utilizzo distorto che se ne fa: «Non dobbiamo scaricare tutto sulla tecnologia – ha detto intervenendo al The Watcher Talk “Quando la tecnologia aiuta la sicurezza in rete” – noi genitori dobbiamo fare anche un esame di coscienza perché molto spesso non ascoltiamo i problemi dei nostri figli. Dietro la digitalizzazione c’è un mercato nascosto che sfrutta quello che facciamo per fare soldi. Le istituzioni siano vicine anche ai problemi che sottoponiamo noi imprese della cybersicurezza. Se collaboriamo possiamo fare molta strada insieme».

Ulteriori informazioni sono disponibili a questo link
I video sono disponbili a questo link