Giovedì 6 maggio FlixTrain debutterà in Svezia, dopo il successo ottenuto in Germania. Il player della mobilità low cost intraprende così un altro importante passo verso l’obiettivo di rendere accessibile il proprio servizio di collegamenti in treno (oltre ai bus) al maggior numero possibile di persone. Al momento del lancio saranno disponibili più di 30 partenze alla settimana tra Göteborg e Stoccolma..

Anche in Svezia FlixTrain si avvarrà della collaborazione delle medie imprese del settore: il servizio operativo della prima linea locale è affidato all’impresa Hector Rail, con sede a Stoccolma, mentre la pianificazione di rete, la vendita dei biglietti, le attività di comunicazione e marketing, il servizio clienti e il pricing resteranno in capo a FlixTrain. Il materiale rotabile è fornito da Talbot Services, con sede ad Acquisgrana. I passeggeri possono già prenotare il proprio viaggio su flixtrain.se e via app.

Tutti i vagoni dei Flixtrain sono stati sottoposti ad un processo di rinnovamento e dotati di sedili nuovi, prese di corrente e un’avanzata tecnologia Wi-Fi che include anche servizi di intrattenimento a bordo. Completa il quadro anche l’ammodernamento dei servizi igienici, volto a rendere l’esperienza di viaggio ancora più confrotevole.

«La stretta collaborazione con le medie imprese del settore è da sempre alla base del successo del nostro modello di business. Siamo convinti che l’unione delle nostre competenze tech con l’esperienza sul campo dei nostri partner costituisca la combinazione vincente per un’offerta competitiva», ha affermato André Schwämmlein, cofounder e AD di FlixMobility.

Oltre a Stoccolma e Göteborg, saranno collegate fino a 30 volte la settimana e in entrambe le direzioni: Södertälje, Hallsberg, Skövde e Falköping, con prezzi a partire da 125 SEK (circa 12 €).

 

A breve anche la ripartenza in Germania

In Germania, dove FlixTrain ha istituito nel 2018 la prima rete ferroviaria privata del Paese, affermandosi come un’alternativa su ferro economica e sostenibile, sono circa 25 le destinazioni collegate dalle linee Amburgo-Colonia, Berlino-Colonia e Berlino-Stoccarda, che riprenderanno servizio al più tardi il 24 giugno.

La chiave per una svolta sostenibile nella mobilità risiede, fra le altre cose, nella combinazione intermodale delle soluzioni di trasporto green offerte dagli autobus e treni a lunga percorrenza. In questo senso, l’espansione di FlixTrain rappresenta un passo decisivo verso l’obiettivo di rendere accessibili forme di mobilità sostenibile al maggior numero possibile di persone.

«Il nostro successo in Germania dimostra che esiste la domanda di un’alternativa sostenibile e moderna di mobilità su ferro», ha detto André Schwämmlein, cofondatore e AD di FlixMobility. «Il mercato svedese rappresenta un esempio virtuoso di come sia possibile promuovere efficacemente la concorrenza nel settore a beneficio dei passeggeri. La separazione fra gestione dell’infrastruttura e operazioni di trasporto e la forte trasparenza nel processo di allocazione delle linee consentono agli operatori privati di lanciare nuovi servizi senza inutili barriere. Tutto ciò fa della Svezia uno dei mercati europei più interessanti per le imprese private del trasporto su ferro, nonché uno fra i più fertili per il lancio di nuove iniziative».

 

In Italia il MD Incondi: «Focus sulla rete di autobus per dare slancio al turismo»

In Italia, la concentrazione resta sulla rete di autobus a lunga percorrenza di FlixBus. In vista della riapertura delle attività turistiche, l’operatore riporta l’attenzione sui centri di medie e piccole dimensioni e sulla necessità di infrastrutture efficienti, elemento cruciale per l’affermazione di una nuova idea di viaggio e una ripartenza della mobilità in chiave ecologica.

«Collegare sempre più destinazioni, anche di medie e piccole dimensioni, con una rete capillare di mobilità integrata fondata sulla combinazione virtuosa di diversi mezzi collettivi, per promuovere il territorio nel segno di un nuovo approccio intermodale al viaggio e di una nuova responsabilità al tema ambientale: questo l’obiettivo che gli operatori del trasporto sono chiamati ad assolvere oggi, in questa delicata fase di rilancio», ha affermato Andrea Incondi, Managing Director di FlixBus Italia. «In quest’ottica, è cruciale che si valorizzi l’infrastruttura, incentivando le opportunità di intermodalità presso i visitatori e favorendo l’instaurarsi di una nuova idea di viaggio. Il rilancio del turismo sia anche occasione per l’avvento di una nuova sensibilità ecologica».

 

Andrea Maccagno

 

Photo Credits: Rail.cc