Economia

Figli a carico: sale a 4mila euro lo sgravio fiscale

20
Dicembre 2017
Di Redazione

Continuano fino a tarda notte i lavori della commissione Bilancio della Camera per consegnare all’Aula la manovra sul quale con ogni probabilità verrà posta la fiducia giovedì mattina. Diversi gli emendamenti approvati nella giornata di ieri, tra le novità l’aumento della soglia di reddito per i figli a carico da 2.800 a 4.000 euro. La misura costerà 92,8 milioni di euro nel 2018 e oltre 132 milioni nel 2019. Secondo le stime del ministero dell’Economia a beneficiare dell’aumento del tetto di reddito saranno circa 132mila persone.

Attualmente coniugi, genitori e figli possono essere considerati a carico dai contribuenti, ed ottenere le relative detrazioni fiscali, solo se hanno un reddito annuo lordo non superiore a 2.840 euro. Dal prossimo anno invece, grazie all'emendamento frutto delle sinergie nella maggioranza tra Pd e Ap, la soglia salirà fino a circa 4 mila euro lordi. L'aumento della soglia varrà per i ragazzi entro i 24 anni di età, per i più grandi resta valida l'attuale soglia.

Paolo Tancredi (Alternativa Popolare), firmatario dell’emendamento, commenta così la notizia: “Un primo passo verso il quoziente familiare, in quanto potranno essere considerati fiscalmente a carico anche i giovani che, ad esempio, hanno lavori stagionali. Un passo epocale, considerato che il tetto di 2.800 euro, che dal 2018 sarà quasi raddoppiato, resisteva dai tempi della Lira".

La manovra prevederà inoltre un ulteriore modifica al "pacchetto famiglia":  l’estensione del bonus bebè (assegno di natalità) è stata limitata al solo 2018. L’agevolazione verrà corrisposta fino al compimento del primo anno d'età o, nel caso di adozioni, del primo anno d'ingresso nel nucleo familiare.

Articoli Correlati

di Barbara Caracciolo | 29 Novembre 2022

Roma vuole Expo 2030. Tajani schiera anche il governo

di Paolo Bozzacchi | 29 Novembre 2022

Cosa bolle nella pentola Nato di Bucarest