Cultura

Senato: l’interesse delle Istituzioni per i Diritti d’Autore

02
Luglio 2020
Di Redazione

Si è svolta questa mattina, in videoconferenza, l’audizione di Davide d’Atri, Fondatore e Amministratore Delegato di Soundreef, presso la 7a Commissione Istruzione del Senato della Repubblica, presieduta dal Vice Presidente Sen. Francesco Verducci, in merito all'impatto dell'emergenza epidemiologica Covid-19 nel settore della cultura.

“Siamo assolutamente consapevoli che le sfide affrontate dal Governo in questi mesi non hanno precedenti e che le gravi ricadute della crisi, generata dal protrarsi dell’emergenza, sono evidenti e di lungo periodo. Per questo motivo, abbiamo accolto con piacere l’opportunità di presenziare al dibattito in Commissione per sostenere il settore dell’industria musicale” ha commentato Davide d’Atri.

“A sostegno dei nostri dipendenti e iscritti, Soundreef ha risposto con diverse iniziative. In particolare, abbiamo investito nelle persone e abbiamo sostenuto gli autori liquidando il 50% dei proventi maturati nel 2019. Abbiamo inoltre, riprogrammato i nostri investimenti, concentrandoci maggiormente su tecnologia, trasparenza e tempi di ripartizione.”

Infine, nel corso dell’audizione, Davide d’Atri ha presentato tre proposte per assicurare – un supporto duraturo e sostenibile – al settore: possibilità di un rimborso mensile ad autori, editori ed organizzatori, per tutta la durata del periodo di interruzione dei concerti; aiuti concreti a progetti esistenti per incentivare una vera ripartenza del comparto; investimenti in aziende virtuose che cercano, nonostante l’emergenza, di mantenere alta l’occupazione nel nostro Paese.

“Ringraziamo i membri della Commissione e il Governo per questa occasione di riflessione e auspichiamo che, in tempi brevi, si possa procedere con interventi continuativi, sostenibili e applicabili” – ha concluso Davide d’Atri.

 

 

Nicolò Marcon

 

 

Photo Credits: SaGrafica.it

 

 

 

 

Articoli Correlati

di Redazione | 24 Maggio 2024

Smash

turismo
di Francesco Tedeschi | 24 Maggio 2024

Il turismo si conferma motore economico dell’Italia