Cultura

A Padova in mostra i Macchiaioli

23
Ottobre 2020
Di Redazione

Dal 24 ottobre al 18 aprile verrà allestita, a Palazzo Zabarella di Padova, la mostra “I Macchiaioli – Capolavori dell’Italia che risorge”. I Macchiaioli ebbero la capacità di vedere oltre già nell’800: nell’esaltazione e nella rappresentazione della relazione umana, per il loro reale valore, furono gli anticipatori di artisti come Van Gogh, Gauguin, Monet.

Un’esposizione dal titolo significativo che vedrà esposte oltre cento opere del movimento artistico che si estese in Toscana proprio durante l’unità d’Italia. La presentazione racconta i valori dell’uomo instancabile, l’uomo che ha voglia di ripartire contro ogni difficoltà.

In un momento così delicato, la mostra è un’esortazione alla resistenza nell’emergenza sanitaria. Questa è solo l’ultima iniziativa che Birra Peroni, presente a Padova dal 1973, mette in campo per rafforzare il legame con la comunità padovana.

La storia dell’Azienda, infatti, testimonia quanto la società sia legata alla città di Padova. È qui infatti che dal 1919 viene prodotta Itala Pilsen, la birra simbolo della città e di tutto il Veneto. Ancora oggi Itala Pilsen viene prodotta nella sua città natale, con la stessa passione di una volta. E Padova è anche un punto di snodo fondamentale della produzione e distribuzione, in Italia e nel mondo, delle birre del Gruppo.

I nuovi impianti di fermentazione, inaugurati lo scorso anno, hanno impegnato l’Azienda in un investimento di 20 milioni di euro e, nei prossimi due anni, altri 10 milioni sono stati già pianificati. Questo grazie ai risultati registrati dallo stabilimento produttivo di Via Prima Strada che negli ultimi 5 anni ha visto sia un aumento della produzione di quasi l’8% – arrivando a produrre 1,7 milioni di ettolitri di birra, di cui il 61% destinato all’export – sia la riduzione dell’impatto ambientale, riducendo del 3% le emissioni di CO2.

Anche durante il lockdown, Birra Peroni ha voluto dimostrare la sua vicinanza al territorio. Lo stabilimento padovano si è illuminato, insieme agli altri, con il tricolore e sono state pianificate azioni concrete che hanno coinvolto anche la città di Padova a sostegno della riapertura dei locali dell’emergenza alimentare. L’azienda ha voluto cogliere questa occasione per lanciare un messaggio importante in questo delicato momento storico, quello dell’impegno per ripartire giorno dopo giorno a dispetto delle difficoltà, aspetti che caratterizzano il mondo dei Macchiaioli.

 

 

Redazione

 

 

Photo Credits: PadovaOggi

Articoli Correlati

adolescenza
di Flavia Iannilli | 19 Giugno 2024

Cloudescenza

liste attesa
di Giampiero Cinelli | 19 Giugno 2024

Liste d’attesa, come ridurle attraverso la telemedicina