Cultura

All’asta il primo ritratto dipinto da un algoritmo

24
Ottobre 2018
Di Redazione
 

Si chiama "Ritratto di Edmond de Belamy", ed è il frutto matematico di oltre 15mila ritratti dipinti in otto secoli di storia, a cura di un algoritmo. E' il primo quadro che sarà battuto all'asta da Christie's a New York realizzato interamente da intelligenza artificiale. E dovrebbe valere (offerte permettendo) tra i 7mila e i 10mila $. A guardarlo bene sembra un ritratto impressionista, ma rappresenta comunque un'opera prima di una nuova forma d'arte, immaginata del collettivo francese Obvious che ha concepito l'idea. Fanno parte di Obvious tre amici di infanzia (due laureati in finanza e uno studente di intelligenza artificiale, nessuno dei quali con precedenti esperienze artistiche. Mentre per Christie's mettere all'asta un quadro ad opera di un algoritmo, a fianco di autori quali Picasso, Haring e altri, significa dare dignità artistica all'opera, e soprattutto testare un settore del mercato dell'arte completamente nuovo e dalle ignote potenzialità.  

 

P.B.

 

Photo Credits: artribune.com

Articoli Correlati

di Alessandro Caruso | 03 Dicembre 2022

La fragilità della Pax

ittiti
di Giulia Borderi | 02 Dicembre 2022

A Roma rivive la musica degli antichi ittiti