Walking in the Bubble

Arabia Saudita alla Casina Valadier, Inail alla Camera, Amato e il golf, Fontaine per Casoli, premio Berto

25
Settembre 2023
Di Gianfranco Ferroni

Un’occasione unica per conoscere meglio l’Arabia Saudita nel cuore di Roma. A Villa Borghese, all’interno degli spazi di Casina Valadier, a piazza Bucarest, da oggi al 29 settembre la Reale Ambasciata dell’Arabia Saudita a Roma apre le porte del Saudi Village: un evento culturale ad ingresso gratuito con attrazioni per grandi e bambini. I visitatori potranno seguire un colorato percorso tra gli stand, che richiamano i più noti siti Unesco dell’Arabia Saudita e offrono esperienze per conoscere le tradizioni, la cultura, il cibo e le attrazioni turistiche del Regno. Il Villaggio è dotato di un’area bambini attrezzata e di un palco, che ospiterà momenti musicali, performance di danze tradizionali e dibattiti con ospiti illustri. La sera, il Villaggio si illuminerà con spettacoli di luce. Il Saudi Village sarà aperto ogni giorno dalle 15 alle 23, solo per il 28 settembre è prevista un’apertura straordinaria al mattino, dalle 10 alle 16, per accogliere gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori di Roma. L’evento è organizzato dall’Ambasciata dell’Arabia Saudita in Italia per celebrare la Festa Nazionale del Regno, nel quadro delle Celebrazioni per l’Anniversario dei 90 anni delle relazioni tra l’Italia e l’Arabia Saudita.

Oggi, lunedì, a Roma, a Montecitorio, nella sala della Regina, presentazione della relazione annuale Inail 2022 con il commissario straordinario Fabrizio D’Ascenzo, alla presenza del presidente della Camera dei Deputati, Lorenzo Fontana. Interviene il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Marina Elvira Calderone.

Nel pomeriggio, nell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana, più conosciuto dal grande pubblico come “Treccani”, presentazione del libro “Il golf dei caddie. Anatomia di una professione. Tredici storie”, di Antonio Censi, alla presenza di Massimo Bray, Andrea Abodi, Giuliano Amato, Pia Locatelli e Carlo Scatena.

Ieri, domenica 24 settembre, la Fondazione Ermanno Casoli ha presentato nella sede di Elica a Fabriano “Il personale”, opera d’arte site-specific realizzata da Claire Fontaine, artista collettiva vincitrice della XXI edizione del Premio Ermanno Casoli, a cura di Marcello Smarrelli. Per il presidente di Elica Francesco Casoli l’installazione luminosa realizzata da Fontaine “riuscirà sicuramente a esprimere il massimo dello spirito che ci guida quotidianamente”.

Alessandro Della Santunione con “Poco mossi gli altri mari”, Marcos Y Marcos, è il vincitore dell’edizione numero 30 del premio letterario Giuseppe Berto, il più prestigioso riconoscimento italiano dedicato alle opere prime di narrativa. “A sorprendere più di ogni altra cosa il lettore è il tono di una sospensione, un’atmosfera di incredulità, a cui corrisponde una lingua che semina ironia a ogni riga e chiede al lettore di lasciarsi andare”, ha affermato il presidente della giuria Ernesto Ferrero, “per tutte queste ragioni la giuria del premio Berto 2023 ha ritenuto il libro una delle opere più originali degli ultimi anni, e non solo tra quelle d’esordio, decretandone la vittoria all’unanimità”.

Articoli Correlati

usa trump biden
di Giampiero Gramaglia | 20 Luglio 2024

Usa 2024: – 107, sguardi su Biden, Trump parla con Zelensky

smash
di Redazione | 20 Luglio 2024

Smash

maggioranza ursula
di Beatrice Telesio di Toritto | 20 Luglio 2024

Le investiture che segneranno il futuro