Economia

Negozi, Italia leader Ue

25
Settembre 2018
Di Redazione

Con 606.224 imprese attive, l'Italia si posiziona nel 2016 al primo posto tra i principali paesi Ue per numerosita' di esercizi commerciali al dettaglio, seguita dalla Francia (507 mila) e dalla Spagna (487 mila). E' quanto emerge dall'audizione Istat alla Commissione Attivita' Produttive della Camera sulla disciplina degli orari di apertura degli esercizi commerciali. Nel settore sono impiegati 1,9 milioni di addetti, valore prossimo a quello della Francia (2 milioni) e di poco superiore alla Spagna (1,7 milioni). Ma gli italiani rincorrono gli altri Paesi Ue nella tendenza agli acquisti online: solo il 32% della popolazione italiana tra i 16 e i 74 anni ha fatto acquisti online nell'arco dell'anno precedente l'indagine. Nonostante la crescita di 17 punti percentuali registrata negli ultimi 3 anni, è ancora molto ampio il divario con i principali partner europei. In Germania negli ultimi 12 mesi ha fatto acquisti online il 75% della popolazione, in Francia il 67% e in Spagna il 50%. E' quanto sottolinea l'Istat in un'audizione alla Camera. La diffusione dell'uso di Internet rappresenta la precondizione affinché gli individui possano accedere ai servizi online, fra cui l'e-commerce.L'Istat stima che nel 2017 gli utilizzatori regolari di Internet – coloro cioè che lo utilizzano almeno una volta alla settimana – fossero il 69% del totale, 10 punti percentuali in più rispetto a tre anni fa. Nell'insieme dei 28 paesi Ue, invece, tra il 2014 e il 2017 gli utenti sono saliti dal 75% all'81%. Il confronto con i grandi paesi europei mostra quindi la persistenza di un gap notevole: nel 2017 gli internauti regolari erano l'87% della popolazione in Germania, l'83% in Francia e l'80% in Spagna.

Articoli Correlati

di Alessandro Caruso | 03 Dicembre 2022

La fragilità della Pax

ittiti
di Giulia Borderi | 02 Dicembre 2022

A Roma rivive la musica degli antichi ittiti