Il 2021 è un anno speciale per l’evento che accomuna milioni di cittadini e amministrazioni sulla strada verso una mobilità sempre più sostenibile. E' la Settimana Europea della Mobilità, che festeggia i suoi 20 anni. L’anno in corso, tuttavia, rappresenta per tutti un occasione di speranza di uscita immediata da una crisi che ha sconvolto le abitudini e le città.

Tema portante dell'edizione alle porte della Settimana Europea della Mobilità  è la salute e sicurezza. “Muoviti sostenibile…e in salute” il payoff prescelto. I cittadini europei sono incoraggiati a tenersi in forma fisicamente e mentalmente, esplorando la bellezza delle città, e a mostrare considerazione per l'ambiente e la salute degli altri nella scelta tra le diverse modalità di trasporto. 

Proprio per quest'evento, che inizia oggi e si conclude il 22 settembre, tante realtà del settore della mobilità sostenibile stanno mettendo in campo proposte per coinvolgere la cittadinanza. Tra queste non mancano quelle di Superpedestrian, tech company nata dall’MIT di Boston che ha progettato i monopattini elettrici in sharing LINK, che offrirà uno sconto del 20% su tutte le corse.

L’iniziativa avrà luogo in tutte le 30 città europee in cui l’azienda opera per celebrare la “Settimana Europea della Mobilità”. Inoltre, su Roma e Torino, tra le metropoli che aderiscono alla “Giornata Mondiale Senza Auto” - in calendario proprio il 22 settembre - Superpedestrian metterà a disposizione 30 minuti di corse gratuite per ogni corsa. Per poter usufruire del 20% di sconto a Roma, Torino, Palermo, Isola delle Femmine, Moncalieri, Giulianova, Tortoreto, Silvi, Nettuno e Pomezia basterà inserire il codice EMW2021 nell'app LINK. Mentre il 22 settembre, per festeggiare la “Giornata Mondiale Senza Auto”, l'app addebiterà automaticamente €0 centesimi per i primi 30 minuti di ogni corsa effettuata su Roma e Torino.

Attraverso questa iniziativa, Superpedestrian prevede di coprire oltre 160.000 km di corse in tutta Europa, grazie all'investimento di 100.000 euro. Un omaggio che l’azienda statunitense ha voluto dedicare alla “Settimana Europea della Mobilità”, la campagna di punta della Commissione europea per aumentare la consapevolezza della mobilità urbana sostenibile e promuovere un cambio di rotta a favore della mobilità attiva, del trasporto pubblico e di altre soluzioni di trasporto pulite e intelligenti. Con la sua flotta Superpedestrian ha messo in campo i monopattini più sicuri e intelligenti presenti sul mercato, con l’obiettivo di aiutare le città a combattere i problemi ambientali e a orientarsi verso opzioni di trasporto più green. 

Superpedestrian è attualmente operativo in 30 città europee in sei paesi, tra cui Lisbona, Madrid, Roma, Stoccolma e Vienna. Avendo iniziato a lanciare le sue flotte di e-scooter condivisi sul continente appena un anno fa, questo mese, l'azienda è sulla buona strada per servire i residenti in più di 40 città europ entro la fine del 2021. 

"Abbiamo passato anni di studi ingegneristici a progettare, costruire e ora a gestire il monopattino più innovativo e sicuro al mondo, LINK, in questo modo sosteniamo le Amministrazioni locali e le città a fare cambiamenti significativi nella riduzione delle emissioni di carbonio", dice Haya Verwoord Douidri, VP (strategia, politica ed espansione del mercato). "Ma possiamo andare oltre - e lo stiamo facendo. Sono lieta di annunciare questo investimento di 100.000 euro per incoraggiare ancora più residenti e visitatori ad abbandonare l'auto e passare a una mobilità condivisa pulita, a basso impatto e su richiesta".

Tutti i veicoli LINK sono dotati del manubrio e della pedana più larghi del settore per garantire maggiore stabilità, un sistema triplo di frenata con freno motore elettrico a supporto degli altri due a tamburo, sensori di rilevazione per il funzionamento delle luci e ammortizzatore frontale. Sempre integrato al monopattino, il sistema VI (Vehicle Intelligent) in grado di eseguire più di 1.000 controlli al secondo sullo stato di salute del veicolo durante la corsa, che monitora e mette a punto le prestazioni all’istante. 

 

 

Redazione

 

 

Photo Credits: Linkiesta