Politica e istituzioni (Italia)

Vaccini nelle aziende, firmato protocollo Governo-sindacati: “E' una bella pagina l'accordo unanime che abbiamo siglato insieme al ministro Orlando e a tutti i sindacati e le imprese del nostro Paese. Il protocollo per le vaccinazioni e l'aggiornamento del protocollo per la sicurezza Covid ci aiuteranno a tutelare la salute nei luoghi di lavoro. Questa battaglia si vince solo tutti assieme”. Sono state queste le parole del Ministro della Salute Roberto Speranza a margine della firma, nella tarda serata di ieri, del protocollo per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all'attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti-Covid nei luoghi di lavoro. 

Def e nuovo scostamento, il 22 aprile in Aula Camera: l'Aula della Camera esaminerà il 22 aprile il Def e l'autorizzazione al nuovo scostamento di bilancio, che dovrebbe essere varato dal CdM la prossima settimana.

 

News UE

Ema, benefici vaccino AstraZeneca superano rischi: dall’esame del Comitato di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza (Prac) è emerso un possibile legame tra il vaccino AstraZeneca e alcuni casi “molto rari” di eventi trombotici, ma il giudizio sul rapporto rischi-benefici dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema) rimane positivo. Come spiegato dalla Direttrice esecutiva dell’Ema, Emer Cooke, "i casi segnalati di insolite coagulazioni del sangue a seguito della vaccinazione con il vaccino AstraZeneca devono essere elencati come possibili effetti collaterali del vaccino". L’Ema non ha quindi raccomandato “misure specifiche”, anche perché “sulla base delle attuali evidenze disponibili non è stato possibile identificare specifici fattori di rischio". In seguito all’annuncio sulle conclusioni del rapporto del Prac, la presidenza portoghese del Consiglio ha convocato una riunione informale dei ministri della Salute dell’Ue, che, come sottolineato dalla presidenza, ha “lo scopo di armonizzare le posizioni dei diversi stati membri, non solo per fermare la diffusione della disinformazione, ma anche per raggiungere un'intesa comune sugli sforzi di vaccinazione nell'Unione Europea”.

Von der Leyen, maggiore cooperazione a livello mondiale per rispondere a sfide sanitarie: in occasione della Giornata mondiale della salute, la Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha sottolineato la necessità di una maggiore cooperazione a livello internazionale per rispondere alle sfide sanitarie, dichiarando “le pandemie globali hanno bisogno di risposte globali”. La Presidente von der Leyen ha inoltre posto l’accento sul Summit globale sulla salute previsto per il 21 maggio, che, organizzato insieme alla Presidenza italiana del G20, avrà l’obiettivo di “prepararci meglio contro le future crisi sanitarie”. Anche la Commissaria alla salute, Stella Kyriakides, ha rimarcato il carattere transnazionale delle sfide attuali e, in particolare, la necessità di sistemi sanitari più forti, affermando "la pandemia ha dimostrato l'importanza della salute per le nostre società. Tutti i cittadini devono avere accesso ai servizi sanitari di cui hanno bisogno. Ecco perché' l'Unione Europea si impegna a costruire una forte Unione della Salute per sistemi sanitari più solidi e un accesso equo per tutti".

Commissione europea, mobilitati 123 milioni di euro per ricerca su varianti: la Commissione europea ha mobilitato 123 milioni di euro nel quadro di Horizon Europe, il programma di ricerca e innovazione dell’Ue, per sostenere la ricerca sulle varianti del coronavirus. Tale iniziativa si aggiunge alle azioni di ricerca e innovazione finanziate dall’Ue per prevenire e mitigare l’impatto delle varianti del coronavirus, in linea con il nuovo piano europeo di preparazione alla difesa biologica “Hera Incubator”. La Commissaria per l’innovazione e la ricerca, Mariya Gabriel, ha dichiarato: "continuiamo a mobilitare tutti i mezzi a nostra disposizione per combattere questa pandemia e per affrontare le sfide poste dalle varianti del coronavirus”.

 

News dal Mondo

Usa, verso obiettivo 200 mln dosi in 100 giorni: gli Stati Uniti hanno somministrato 150 milioni di dosi di vaccino in 75 giorni e puntano a rispettare l'obiettivo di 200 milioni di dosi nei primi 100 giorni della presidenza Biden. Ieri, il Presidente degli Stati Uniti ha affermato che tutti gli adulti potranno prenotarsi per la vaccinazione contro il Coronavirus entro il 19 aprile, in anticipo di quasi due settimane, quindi, rispetto al precedente piano dell'amministrazione. Secondo i dati della Johns Hopkins University, il numero di nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, negli Stati Uniti, è stato di oltre 61.000 nuovi casi, mentre il numero di decessi è stato di 896, per un totale di oltre 556.500. Finora sono state somministrate 168,6 milioni di dosi di vaccino, con oltre 108,3 milioni di persone che hanno ricevuto almeno una dose, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention.

Brasile, 4.195 morti in 24 ore, nuovo record decessi da inizio pandemia: come riferito dal Ministero della Salute brasiliano, con le 4.195 vittime nelle ultime 24 ore, il Paese ha registrato il nuovo record assoluto di morti in un giorno dall'inizio della pandemia. Il numero complessivo di decessi per patologie riconducibili al contagio da Coronavirus in Brasile ha raggiunto quota 336.947 e una media giornaliera di decessi di 2.775 unità, che fa aumentare del 22% la media rispetto alle precedenti due settimane. In relazione ai contagi, sommando i dati forniti dai dipartimenti della Salute dei 27 Stati, il bilancio totale è salito ad almeno 13.100.580 casi, 86.979 in più rispetto a quelli registrati nelle 24 ore precedenti.

 

I numeri del contagio (Italia)

Dati nazionali: sono 547.837 (+13.708 rispetto a ieri) i positivi al Covid-19. I deceduti sono in totale 112.374 di cui 627 casi registrati nelle ultime 24h, mentre i guariti sono 3.040.182 (+20.927 rispetto a ieri). I ricoverati in terapia intensiva sono 3.683 (-60 nelle ultime 24h). Il totale dei casi, comprensivo di deceduti e guariti, raggiunge quota 3.700.393. Sono stati effettuati in totale 51.755.739 tamponi (+339.939 rispetto a ieri) e sono state vaccinate complessivamente 11.634.253 persone.

 

 

Redazione

 

Photo Credits: Società italiana di farmacologia