Un'opportunità per l'occupazione nell'area industriale di Venezia, che vive una preoccupante crisi. Arriva da  Lab, Laboratory for Artifacts and Business Models: un progetto sviluppato congiuntamente dalle Università venete Iuav e Ca’ Foscari, fortemente voluto dall’amministrazione regionale a sostegno dell'Area Industriale di crisi di Venezia, che ha presentato i risultati del primo anno di attività. Al progetto ha aderito anche Axians (del Gruppo Vinci Energies Italia), oltre agli Atenei sostenuti dalle aziende partner, che insieme hanno presentato un Centro di innovazione dedicato al trasferimento tecnologico al servizio di imprese, territorio e pubblica amministrazione per realizzare prodotti e modelli di business digital first, combinando tecnologie digitali e cultura umanistica. 

I responsabili scientifici del progetto: Carlo Bagnoli (docente di innovazione strategica, Ca’ Foscari), Andrea Albarelli (docente di Data Analytics and Artificial Intelligence, Ca’ Foscari) e Lorenzo Fabian (delegato del rettore Iuav per trasferimento tecnologico e spin-off) hanno sottolineato da prospettive differenti gli effetti della trasformazione digitale delle aziende coinvolte che, grazie al lavoro dei docenti e dei ricercatori del LAB, hanno saputo ripensare, rilanciare, trasformare i propri prodotti e modelli di business.

Presenti il rettore Alberto Ferlenga (Iuav) e la rettrice Tiziana Lippiello (Ca’ Foscari), fin dall’inizio convinti sostenitori del ruolo strategico del progetto per il territorio. Rettrice e docenti di Ca’ Foscari sono intervenuti dallo Strategy Innovation Hub del Campus di San Giobbe.

Ha presenziato anche l’assessore regionale Elena Donazzan (Istruzione - Formazione - Lavoro - Pari opportunità), dettagliando le linee future della Regione. Alessandro Agostinetti (direttore sezione Lavoro nell’Area Politiche economiche, capitale umano e programmazione comunitaria della Regione Veneto) ha esposto la visione della Regione in tema di politiche del lavoro e di inclusione lavorativa. Santo Romano (direttore Area Politiche economiche, capitale umano e programmazione comunitaria della Regione Veneto) ha dettagliato come l’amministrazione regionale intende sostenere e promuovere il rilancio del tessuto economico locale.

Secondo Axians, azienda leader della trasformazione digitale, il settore dell’ICT - oltre a essere particolarmente innovativo - si evolve rapidamente.  Per questo motivo, la formazione del personale e il suo costante aggiornamento sono fondamentali per trarre il miglior vantaggio da questo business. Tra le tecnologie del futuro sulle quali puntare, Axians, ha identificato l’Intelligenza Artificiale (AI) e la Machine Learning (ML).

“Nel 2020, grazie alla collaborazione con l’Università Cà Foscari, abbiamo costituito un gruppo di lavoro all’interno del nostro Axians Lab per rendere ancora più performante ed efficiente l’offerta dei nostri servizi. Questo ha generato un risparmio di centinaia di ore per ogni operatore coinvolto grazie a strumenti di reporting automatico, evitando l’errore umano e permettendoci di attribuire maggior valore ai nostri clienti. Non potevamo quindi non aderire a questa chiamata con entusiasmo. I risultati di questo straordinario team fatto da studenti universitari e membri della nostra azienda ci sta convincendo a prolungare il nostro impegno in questo progetto e continuare a collaborare con questi ragazzi” - ha commentato Thomas Panozzo, Managing Director - Nord Est, Axians Italia

Quello sviluppato in questi mesi di collaborazione tra Università e azienda, è un sistema che permetterà ai clienti di monitorare, tramite un unico portale, tutte le prestazioni acquisite da Axians. Già la prima versione della piattaforma, ad esempio, è in grado di raccogliere e relazionare dati da diversi servizi, mettendo a disposizione dei clienti un unico punto di accesso personalizzabile alle informazioni e consentendo agli operatori di creare e consegnare una reportistica di alto valore aggiunto. La piattaforma è pronta e, a breve, verrà lanciata con aziende pilota.

“Mondo accademico e mondo industriale devono poter dialogare, soprattutto nel settore che rappresentiamo. La freschezza di nuovi talenti, alimentati da grandi Atenei, e l’esperienza maturata sul campo di operatori e manager come quelli che abbiamo al nostro interno rappresentano il connubio perfetto per sviluppare aree di business performanti. Questo è esattamente il quadro in cui si innesta la relazione tra Axians, Università CA Foscari, Regione Veneto e IUAV e per questo ringraziamo tutte le istituzioni in campo per lo sforzo prodotto” - ha aggiunto Panozzo.

 

 

Redazione

 

Photo Credits: Wikipedia