Ogni anno l’Istituto europeo per l’uguaglianza di genere (EIGE) passa in rassegna i progressi verso la riduzione del gender gap all’interno dell’Unione europea. L’Italia è maglia nera per ciò che riguarda il lavoro femminile e, anche se dai dati si evincono dei passi avanti, il progresso procede molto lentamente. I numeri indicano chiramanente sia l'esistenza di un divario retributivo notevole, sia che le donne continuano ancora a caricarsi prevalentemente dei lavori domestici. Fortunatamente c’è chi ha già pensato a come affrontare tale problematica.  

Nel 2019, in occasione della Presidenza giapponese del G20, viene lanciata “G20 EMPOWER” un’iniziativa finalizzata alla promozione dell’empowerment femminile. Quest'anno, sotto la Presidenza italiana, l’alleanza del settore privato dei Paesi del G20 sarà presieduto da Paola Mascaro, Presidente Valore D, e si occuperà in particolare delle posizioni di leadership nel settore privato. L’incontro a porte chiuse, a cui hanno preso parte i Paesi Co-Chair (Canada, Giappone, Indonesia e Arabia Saudita), ha consentito di stilare i temi prioritari sui cui porre l’attenzione nel corso dei lavori che si svolgeranno nel 2021.

"L’empowerment femminile e la parità di genere saranno al centro della presidenza italiana del G20”, ha spiegato la Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti. “Abbiamo davanti a noi una sfida molto chiara: liberare il potenziale ancora di fatto inespresso delle donne e dalle donne far ripartire anche il mondo del lavoro. Ringrazio Paola Mascaro e quanti con il gruppo “G20 Empower” sono impegnati in questo cammino di inclusione e di promozione dei talenti e della leadership femminili. Si tratta di unire le energie perché il futuro delle nostre comunità sia disegnato con uno sguardo compiuto, quello delle donne e degli uomini insieme.”

“Attraverso il lavoro con questo gruppo auspico che i Paesi G20 si impegnino in maniera concreta a promuovere la leadership delle donne nel mercato del lavoro”, ha dichiarato al termine del meeting la Chair Paola Mascaro. “Le discussioni che porteremo avanti nel corso del 2021 saranno tutte orientate a identificare, insieme agli altri rappresentanti del mondo privato dei Paesi del G20, soluzioni e policy che accelerino la transizione verso una maggiore inclusione e valorizzazione dei talenti e delle diversità in posizioni di leadership, anche alla luce di best practice aziendali già in essere in alcuni Paesi."

“Desidero - aggiunge Mascaro - rinnovare i miei ringraziamenti alla Ministra per le pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti, per l’incarico che mi è stato affidato e che svolgerò con grande impegno.” “Il gruppo G20 EMPOWER ci pone davanti ad una grande opportunità, distintiva verso altri gruppi di lavoro G20: fare leva sulle migliori pratiche nel settore privato per progettare e mettere in atto, attraverso un approccio pragmatico e bottom up, politiche in grado di sviluppare ecosistemi aziendali e organizzativi volti a promuovere l’empowerment femminile” conclude Mascaro.

 

 

Redazione

 

 

Photo Credits: Fortune Italia